Cava Della Palomba (Matera)
Filosofia del progetto

La "Cava della Palomba", così chiamata per la vicinanza con l'antica Chiesa della Palomba, a differenza delle altre cave, che hanno uno o più fronti aperti e forma irregolare, è uno scavo quadrangolare con un unico accesso dall'alto.

Con pareti interne alte fino a 40 metri, misura circa 20.000 mq (circa 200 mt per 100 mt), con un volume di scavato pari a circa 800.000 mc.

La vista dall'alto non è così impressionante quanto lo è dal fondo, a 40 metri di profondità: è qui che si subisce uno straordinario senso di isolamento e di estraniazione dal contesto, è qui che la dimensione della cava si presenta in tutta la sua mole. Vedere dall'alto il salto del banco tufaceo scavato affascina per la forma e rimanda il pensiero alle macchine dai grandi dischi che, guidate dagli uomini, hanno cavato migliaia di metri cubi di tufo creando quell'enorme "vuoto" da cui milioni e milioni di cubetti di materia calcarea sono usciti su dorsi di mulo, su carri, su camion.

Alzando gli occhi al cielo si ha la sensazione, specie nelle giornate di cielo sereno, di trovarsi dentro un quadro a cui le altissime pareti verticali, segnate con le migliaia di rughe lasciate dai dischi di taglio, fanno da cornice.


  
Powered by Sigsiu.NET